BENVENUTO   ACCEDI   REGISTRATI
lista dei desideri Lista dei desideri (0)   separetor   la mia bibliotheka La mia Bibliotheka (0)   separetor   carrello Carrello (0)
logo
Cento storie di strada

Cento storie di strada

di Daniele Presutti

Collana: Saggistica
Genere: Toponomastica
Lingua: Italiano
Pubblicato: 09/05/2014

condividi


Libro: € 18,50

book
Formato: 14x21
Pagine: 448
ISBN: 9788898801749
eBook: € 6,99

ebook
Formato: ePub
Dimensioni: 3,8 Mb
ISBN: 9788898801756

Noi tutti ci spostiamo, nel tempo e nello spazio. Viaggiamo, partiamo e raggiungiamo luoghi, paesaggi, volti, odori ed atmosfere. Viaggiare nella storia, quindi nel passato che ci è stato raccontato da altri, spesso per ragioni scolastiche o accademiche, non capita spesso. Quasi mai. Ci capita però di ritrovarci alle prese con il tentativo di frugare nelle tasche della memoria che é scolpita nelle lapidi, non necessariamente cimiteriali.
I sepolcri urbani, come l'autore ha inteso interpretare quel dedalo infinito di nomi e luoghi, date ed eventi che riempiono i tracciati stradali della Città Eterna, lungo i quali il passato si è cristallizzato nel travertino inciso a colpi di scalpello. Ci capita di fare uno sforzo per ricordare anche solo alcuni frammenti, informazioni spesso incomplete, parziali, talvolta plagiate fin da prima che le accogliessimo nel nostro patrimonio di conoscenze, per quanto sintetiche.
Il buon gusto, non bastasse il mero senso di opportunità, ha evitato che zelanti burocrati del Campidoglio intitolassero le strade e le piazze della Capitale a figure di conclamata ferocia o di imbarazzante lignaggio. Via Caino o Piazza Mussolini, quindi, siamo ben certi di non doverle cercare nella cartina stradale o sul navigatore satellitare! Siamo altrettanto certi che Roma ricorda solo chi è degno di essere ricordato?
Cento piccole storie, seguendo un percorso articolato in poco meno di tre millenni. Storie che raschiano la ruggine dai ricordi. Storie che conducono alla burla, alla fandonia, alla mestizia, alla risata macabra talvolta, ma sono cento storie dentro la verità. La verità dimenticata.

Al profilo preferisco la figura intera, che occupa lo spazio verticale d'un paio di metri, i quali contengono una stazza di poco inferiore al quintale. Natali romani, le pasque da migrante. Tre figli, con due donne diverse, ma un solo divorzio alle spalle. Sangue Austro-Sloveno-Abruzzese, 4/4 di bastardesimo dalla nascita, si dirà. In verità ho la netta certezza che da che l'ovocita venne fecondato, ben prima che decidessi di uscire dal grembo, nonostante le ritrosie e la richiesta di garanzie contrattuali a che la mia vita fuori dalla camera di gestazione mi fosse debitamente assicurata nelle condizioni equivalenti, ho passato i primi 23 anni nella convinzione che il maschio di Homo Sapiens persegue il solo scopo di tornare esattamente da dove è uscito per il resto dei suoi giorni. Quando ho dovuto accettare l'evidenza dall'ineluttabilità della nascita ho deciso di usare tre neuroni e due sinapsi ( fanno girotondo, ovviamente) con il fine di dare le risposte alle domande arcaiche dell'uomo contemporaneo: chi siamo, perché siamo, dove andiamo, e sopratutto per quale accidente di motivo ci stiamo andando? Di mestiere, fortunatamente, non sono uno scrittore. Questo mi garantisce i livelli di sussistenza. Pur tuttavia la parola scritta è traccia, memoria, vincolo ineludibile. Per questo, caro il mio Fruitore, leggiti il libro e vedrai che , prima o poi, quale che sia il tuo Fato, in una viuzza della tua città il tuo nome occuperà lo spazio di un cartello toponomastico, anche a tua insaputa, ovviamente!

VALUTAZIONE MEDIA

in base alle valutazioni di 0 lettori
 
(0)
 
(0)
 
(0)
 
(0)
 
(0)

SCRIVI LA TUA RECENSIONE





La tua valutazione:

Il Bibliothekario, qualora dovesse ritenere inappropriati i contenuti, può non pubblicare la tua recensione.



Libri Collegati